Mozart

E quando la tua mano

con stupita lentezza

mi ha spalancato il cielo,

svanendo l’individuo,

solo della musica

consapevole, solo

come musica esisto.

Annunci

Morte di Boris Godunov cantata da Boris Christoff

Sta per morireBoris_Godunov

lo zar vestito d’oro,

canta, voce struggente

basso baritonale;

lento pregando

coro di monaci neri

sacro si avvicina.

Estranea lingua

affascinanti suoni,

religiosa emozione:

l’anima commossa

col dolore risuona

struggente e umano,

boris 5

Boris Christoff

un linguaggio comprende

universale.

Dal trono d’oro ormai

golovin-chaliapin-as-boris-godunov-1912

Fedor Ivanovic Chaljapin

è caduto lo zar ;

risuonerà nell’anima

più volte nel dolore

il suo ultimo canto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Coro all’arrivo di Lohengrin

Canto solenne,cigno 1

stupore del divino,

lento risuoni

nell’anima assorta,

trepida attesa

e ciclico ritorno;cigno 9

gioia crescente,

ignoto sprofondare

nella sospesa

beatitudine.

 

 

DAL FONDO

Dal fondo invoca

dura solitudine

senza parole.

Nella musica

come timida speranza

solo si esprime.

P O E S I A

Mi illudo che l’ultima immagine

Sia stata limpida e luminosa

E gli ultimi suoni, lievi come musica,

come il concerto per violino

che ascoltavi con passione,

perché dopo non c’è più luce né buio,

né rumore né silenzio,

né paura né dolore né gioia,

e la consapevolezza è una frase

interrotta per sempre:

solo il nulla rimane, a lungo, desiderato.

CANTO FINALE DI SALOME DA RICHARD STRAUSS

Canto finale di Salome sulla testa di Giovanni Battista

Fontane di note come cristalli di vetro

dalla grande orchestra lontana,

dall’ampio soffitto zampillano

del vasto teatro, da ogni lato risuonano

eteree, visibili solo alla mente

silenziosa e meravigliata,

dolcemente ci avvolgono

incatenati alla musica.

Cascatelle  in loggione tintinnano

dolcemente dal basso soffitto,

e poi tacciono; intanto

di fronte è sgorgata una fontana

e un’altra l’accompagna

e poi tace, e ancora uno zampillo…

mente e cuore si illuminano,

il corpo si apre leggero alla grazia;

laggiù una voce di soprano,

piena, tutta l’amarezza canta

della passione d’amore che ha voluto

possedere il suo oggetto

fino a distruggerlo

e possederlo nella morte.

poesie e altro

l'archivio delle parole in fila - zattera trasparente

contromattinale

il Blog di Vittorio Levi

Il grado zero della lettura

di Paola Lorenzini

AlberiEsperti

Perché si fa presto a dire alberi ....

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

Gallery15

#gallery15blog

Rupestreblog

∃x(φ)

Il padiglione d'oro

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

Seidicente

altrimenti tutto è arte

F.C. confidenziale

"Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po'" [Marco 6, 31]

Sourtoe Cocktail Club

qui si beve di tutto: servitevi !!!

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

LA LOCANDA DELLE PAROLE

scrittura in versi e in prosa

Giovanni Pistolato

Blog letterario

RUMORE D'ACQUA

Haiku e poesia di ispirazione orientale